Anticorruzione

L’applicazione della normativa Anticorruzione comporta la necessità per le aziende di rafforzare i propri meccanismi di controllo preventivo con riferimento alle possibili pratiche corruttive. Affrontare le problematiche di conformità e integrità prevede di orientare le aziende ad all’allineare il proprio sistema di controllo interno alle best practices di riferimento al fine di dotare l’ente di un modello anticorruzione. Tali misure si affiancano ad ulteriori significative azioni in materia di trasparenza e controllo ed in particolare all’approvazione, da parte dell’AGCM, del Regolamento che stabilisce i criteri e le modalità di attribuzione del rating di legalità delle imprese, di cui si terrà conto in sede di assegnazione di appalti da parte delle Pubbliche Amministrazioni, nonché in sede di accesso al credito bancario.

La gestione della Compliance e dell’Integrità è una disciplina che opera nello spazio comune fra etica aziendale e gestione del rischio; le verifiche effettuate dalla Resquon fanno parte dei meccanismi  di prevenzione in materia di anticorruzione, i quali devono sfruttare le discipline di Crisis & Fraud Management appartenenti alla sfera della cosiddetta sicurezza etica ed i valori fondamentali che caratterizzano l’impresa, di conseguenza, non possono che essere basati su criteri quali responsabilità, trasparenza e rispetto delle normative vigenti.

 La Compliance si focalizza sui processi e sui comportamenti della persona finalizzati alla prevenzione e riduzione dei rischi (giuridici, finanziari, reputazionali) derivanti dalla violazione di leggi e regolamenti (nazionali e internazionali), norme aziendali e norme sociali.