Blog

Come l’Intelligence influenza la nostra mente

come l'Intelligence influenza la nostra mente

Oggi è estremamente difficile, per una società organizzata soltanto sulla dimensione fisica e poco su quella virtuale, individuare le parole e i concetti culturali per descrivere la realtà che ci circonda. La debolezza educativa rappresenta un forte limite in una società dove l’informazione si diffonde rapidamente e costantemente.

L’INTELLIGENCE E LA MENTE UMANA

Con il termine “Intelligence” si descrivono tre diversi ambiti: il primo è un apparato dello Stato, il secondo è un metodo della trattazione delle informazioni e, infine, rappresenta il complesso delle funzioni che utilizza la raccolta, l’analisi e l’utilizzo delle informazioni come base di ogni processo decisionale.

Pertanto, l’intelligence può essere considerata come una contemporanea “necessità sociale”, per comprendere la “società della disinformazione”, caratterizzata dalla dismisura dell’informazione e dal basso livello di istruzione dei cittadini, creando un “corto circuito cognitivo” che allontana dalla comprensione della realtà.

Non a caso, la disinformazione si potrebbe considerare come l’emergenza educativa del nostro tempo, soprattutto per un Paese come l’Italia che presenta un alto tasso di analfabetismo funzionale, in cui la carenza culturale favorisce la circolazione e la diffusione di false notizie.

L’intelligence è, quindi, uno strumento fondamentale per comprendere la realtà, individuando le informazioni rilevanti per limitare la disinformazione e la manipolazione, in un periodo in cui il disagio sociale aumenta, anche a causa dello scontro in atto tra intelligenza umana e intelligenza artificiale, riguardo alla quale non è stata ancora maturata una adeguata consapevolezza sulle conseguenze del suo incontrollato sviluppo.

IL RUOLO DELLE INFORMAZIONI

Nella società odierna la circolazione delle informazioni è un elemento cruciale che va ad impattare direttamente sulla società stessa, dove il punto focale è incentrato su come queste informazioni vengono raccolte e percepite. L’intelligence quindi, è strettamente collegata alla sfera culturale della società e ai fenomeni generati dalla reazione a queste informazioni.

IN CONCLUSIONE

Lo sviluppo delle nuove tecnologie ha trasformato l’informazione in comunicazione, rendendola facilmente e istantaneamente fruibile a chiunque. Allo sviluppo dell’intelligence però, si contrappone sempre di più la necessità di rafforzare il sistema educativo, in quanto c’è bisogno di una vera e propria istruzione per comprendere al meglio come utilizzare tali tecnologie. Oggi lo scontro vede contrapposti l’IA e la mente umana, dove per non venire influenzata e manipolata dalla prima, la seconda deve anch’essa svilupparsi e integrare nuovi strumenti per vivere all’interno di una società dove alla dimensione fisica si contrappone sempre più una dimensione virtuale.

Fonte:

Formiche.net